Siria 
 
Ottobre 2013 
Continua la guerra tra regime e insorti. 
 
Ottobre 2011 
Continua la repressione. Le manifestazioni sono soffocate sparando sui dimostranti. Sono già oltre 3000 i morti. 
 
Maggio 2011 
Continua la protesta in Siria, repressa ferocemente, tuttavia l'occidente non interviene, forse perché non c'è il petrolio. 
 
Aprile 2011 
Come nell'Africa del nord (Tunisia, Egitto, Libia), c'è forte protesta della popolazione anche in Siria. La repressione è molto dura e il regime uccide i dissidenti. 
Nella città di Daraa (l'antica Edrei della Bibbia, esisteva già 1500 anni prima di Cristo) sono oltre 200 i morti provocati dalla repressione. Il governatore Faysal Kalthum, accusato di aver gestito male la regione, è stato rimosso dal presidente Assad, e rimpiazzato da Mohammed Khaled al-Hannus. 
La protesta si diffonde anche grazie a Internet e all'organizzazione che permette. Accreditati per aver dato voce alla popolazione sono Ammar Abdulhamid (espulso nel 2005 dalla Siria, asilo politico negli USA) e Wissam Tarif (leader di una ONG che si batte per i diritti umani). 
C'è da dire che la Siria è sempre stata relativamente più democratica dei Paesi sopra menzionati, ed era finora riuscita a stabilire una pacifica convivenza tra etnie e gruppi religiosi. 
 
Luglio 2008 
La first lady Asma al-Assad (figlia di un cardiochirurgo, studi in economia, analista finanziaria prima per Deutsche Bank e poi per JP Morgan) ha fondato la prima organizzazione umanitaria rurale del Paese, Firdos (Fondo per lo sviluppo integrato rurale della Siria), Ong che patrocina lo sviluppo sostenibile in campo agricolo, coinvolgendo direttamente la popolazione locale. 
 
Dicembre 2007 
La Francia sospenderà ogni relazione con la Siria finché non smetteranno le interferenze da parte di quest'ultima nel processo di elezione del Presidente del Libano (il Libano è senza presidente dal Novembre 2007; le fazioni pro e anti Siria non riescono a mettersi d'accordo). 
 
Giugno 2005 
Presidente Bashar al-Assad. Partito dominante il Baath, al potere dal 1963. 
Ci sono piccole aperture verso la democrazia, che richiederanno qualche anno. Si apre al multipartitismo escludendo però i Curdi e il partito confessionale dei Fratelli Musulmani. 
 
 
Libro consigliato: ?? 
 
Attività / iniziative: 
- La Caritas supporta i profughi in Turchia, Giordania e Libano. Caritas Italiana, "Emergenza Siria", conto Banca Etica IBAN it29 u 05018 03200 0000 0001 1113, ccp 347013. 
- Il Cesvi di Bergamo in collaborazione con un'associazione libanese distribuisce aiuti ai profughi www.cesvi.org 
- Il Coopi ong raccoglie coperte e indumenti che saranno inviati ai profughi www.coopi.org 
 
 
 
 
 
 
Link veloci: 
Perché sei qui - Perché questo sito - Parliamo di cose “serie” - Italia - Mondo - Scuola - Scienza - Politica - CultUra - Salute - Noia - Sei attivo? Iniziative - Felicità - Seduzione - Donne - Soldi - Pace? - Paura - Economia - Autorità - Controllo - Ecologia - Vita e domande - Oggetti smarriti - Fanzine  - La posta di PK.com 
Segnala e diffondi Paperinik.Com - Scrivi a Paperinik.com 
 
 
 
Paperinik.Com  
Torna alla home page... - Leggi le Avvertenze e le Modalità d'uso 
 
(C)2001, 2016 Paperinik.com - Le immagini contenute in questo sito sono state realizzate dal PK.com team. Sono Copyright Paperinik.com e non possono essere riprodotte senza autorizzazione - I testi contenuti in questo sito possono essere riprodotti, purché citando e linkando la fonte www.Paperinik.com 
Segnala e diffondi Paperinik.Com - Scrivi a Paperinik.com